mercoledì 18 febbraio 2015

Ma come fate a fare tutto?

Qualcuno me lo spieghi, vi prego!
Di chi parlo? Delle altre mamme blogger! Donne, moglie, mamme o plurimamme, lavoratrici full time, che comunque riescono a scrivere tanto e bene sui loro blog. 
Blog dalle grafiche super figherrime (io so fare a malapena un power point decente, figuriamoci usare photoshop!).
Che  macinano collaborazioni su collaborazioni. 
Che partecipano ad anteprime, presentazioni, convegni.

Vi prego, qualcuna di voi in ascolto mi svela il segreto?!

Io alla sera quando esco dall'ufficio arrivo trafelata, Trottolo mi si incolla a una gamba e io lo trascino su e giù per casa tentando di: 
a. togliermi la giacca, le scarpe e mettermi qualcosa di comodo
b. cucinare qualcosa per lui che, povero, oltre a starmi incollato alla gamba cerca di azzannare il mio polpaccio per la fame
c. aprire il frigo e, col supporto di marito, arraffare qualcosa di commestibile e mettere insieme una cena (N.B.: tutte le domeniche prepariamo il planning pasti della settimana per tutta la famiglia, se no ci troveremmo sempre a mangiare cibi confezionati e similari, temo. Ma mica sempre riusciamo a rispettarlo, basta scordarsi di scongelare qualcosa).

Dopo cena, dopo aver giocato e letto, giocato e letto, giocato e letto, giocato e letto, etc (ad libitum, sfumando - un po' come nei finali delle canzoni, avete presente no?), quando è ora di fare la nanna, inizia la routine della preparazione, io e Trotty ci chiudiamo in bagno e, tra una ninna nanna e una coccola, laviamo i denti, le manine, cambio pannolino, massaggino con olio sulle gambe e infiliamo il pigiamino. In cameretta c'è già Marito piazzato sulla poltrona, a lui il compito di mettere il pupo ko.
Nel frattempo, io rassetto in cucina, lavo i piatti e metto a posto il disastro post nucleare che mi si presenta in salotto (ho visto giocattoli arrivare in luoghi che voi umani...).
A quel punto, sono quasi le 22. E lo ammetto, dopo 10 minuti 10 di tv, spesso e volentieri barcollo verso la camera, mi pigiamizzo...e alle 22.30 ronfo della grossa! Perché non sai mai che notte ti si prospetta (e non parlo di momenti hot!).

Quindi, ditemi voi, davvero, come cavolo fate???? Dove le trovate le energie per scrivere tutti quei post, per lavorare al blog all night long??? Perché io davvero non ci riesco. 

Che se non esistessero i post programmati, riuscirei a pubblicare un post al mese.
Che ogni volta che provo ad aderire a un progetto (tipo il #52project) resto indietro di 5 o 6 appuntamenti (ci provo a tornare in pari, giuro!!!).

Forse non diventerò mai una super mummy-blogger, di quelle con tanti follower e un'agenda ricca di eventi a cui partecipare e di cui raccontare, ma davvero, non ce le ho tutte queste energie...e tutto questo tempo!!!
Però ve lo giuro, scrivere sul blog, quando ho tempo, mi piace. E molto. Per sfogarmi, per dirvi come la penso, per chiedervi consiglio.

Per cui a voi, pochi ma buoni, che leggete il mio piccolo e semplice blog...GRAZIE!!! 
Grazie per la pazienza, l'affetto e perché chiudete un occhio quando non pubblico puntuale oppure non pubblico affatto.

Irene

12 commenti:

  1. Sai che me lo chiedo anch'io? Soprattutto quando vedo partecipare le mamme blogger a degli eventi,allora io mi chiedo ma come fanno con il lavoro? O è quello il loro lavoro? Sta di fatto che io sono come te, la sera manco se mi pagano posso scrivere, riesco a malapena a riassettare la cucina figurati ad accendere un computer.
    Forse qualcuno deve svelarci il trucco....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi consola sapere che non sono sola!!!! :-)

      Elimina
  2. Allora... prima cosa: molte mamme blogger lo fanno per mestiere, o almeno ci provano o fanno lavori affini (social media manager, ecc...). Seconda cosa: che aiuti hai? Io ne ho molto poco, per cui scrivo perchè mi piace ma tutto il resto mi viene impossibile (a dir poco!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Durante il giorno mio figlio sta al mattino dalla tagesmutter, e il pome (quando mia mamma non lavora) con i nonni. Alla sera e nel weekend però sta con me e mio marito. Già ringrazio di averlo convinto ad avere una signora una volta a settimana a farmi il grosso delle pulizie, e già così fatico a star dietro a tutto! Il problema è che alla sera arrivo a casa alle 19 quando arrivo presto...e tutto si comprime! E in tutto questo...abbiamo anche comprato casa e via con il tour dei fornitori e quant'altro!!! Addio tempo libero!

      Elimina
  3. Ciao Irene,

    io riesco a seguire il blog quasi tutti i giorni, semplicemente perché non lavoro, se lavorassi, dubito che ce la farei!
    :-)
    Baci

    RispondiElimina
  4. Che giornata simile abbiamo ed è ovvio che il blog sia relegato ai momenti liberi quando ci sono, se ci sono. Io ho un impegno in più con il sito Umbriaformummy e scrivo all'alba ma non sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'alba?! Io con le notti che mi fa passare il pargolo, all'alba o sono ko, tra un suo risveglio e l'altro, oppure già in pista a giocare con lui!

      Elimina
    2. Prima o poi spero si regolarizzi, così magari posso pensare di puntare la sveglia ogni tanto qualche minuto prima e dedicarmi con calma al blog! Io ci spero!!!

      Elimina
  5. guarda, io non posso dare consigli perchè scrivo in pausa pranzo o in pausa caffè, in coda in udienza o in cancelleria, con il tablet, quando posso, insomma, ma non con puntualità, tanto meno quotidiana. D'altra parte, non è mica il nostro lavoro!
    chi scrive sempre e ha un blog curatissimo, di solito lavora in casa o fa quello o mestieri simili per professione e quindi è naturale che vi dedichi piu' spazio oppure è il suo hobby principale. Comunque non ti crucciare: va bene anche cosi'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!! Il sostegno è importante, sapere che non sono l'unica a fare l'equilibrista mi consola non sai quanto!

      Elimina
  6. La mia fortuna è lavorare a giorni alterni, ma quando lavoro sono fuori dalle 8 alle 23, quindi comunque ci vuole organizzazione e saper chiudere gli occhi quando ciò che vedi è troppo ahahahahhahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella del chiudere gli ochi è decisamente un'ottima tattica! :-)

      Elimina